Glossario

Il mio glossario. Non sono definizioni scientifiche, solo una sintesi di quello che so (poco) per chiarire a chi ne sa meno di me.
Ringrazio chi vorrà contribuire e correggere i miei errori.

DSA: Disturbi Specifici di Apprendimento – sono disturbi neurologici, il cervello di una persona con DSA funziona diversamente. Queste persone, nonostante NON abbiano ritardi mentali, cattiva scolarizzazione, problemi psicologici, disagi sociali, problemi di vista o udito, hanno difficoltà a leggere, scrivere, fare calcoli, ricordare, organizzare le informazioni. Infatti requisito essenziale per la diagnosi è che le difficoltà non siano causate da:
a. problemi psicopatologiche;
b. problemi sensoriali;
c. problemi cognitivi;
d. cattiva scolarizzazione o altri fattori ambientali che possano spiegare l’origine delle difficoltà.
I DSA NON sono malattie e NON sono curabili. Bisogna conoscere i punti di forza e quelli di debolezza dei bambini con DSA e adattare i metodi di insegnamento per far sì che possano imparare come i loro coetanei.

Dislessia: Disturbo della lettura, lettura lenta, difficoltosa e con molti errori. Spesso si usa la parola dislessia per indicare tutti i DSA –

Disgrafia: Disturbo della coordinazione grafo-motoria che impedisce una scrittura fluente e leggibile

Disortografia: Disturbo della scrittura che causa frequenti errori di ortografia

Discalculia: Disturbo dell’area del calcolo. Col termine discalculia si intendono diversi tipi di disturbo: letto-scrittura di numeri, riconoscimento e comprensione delle grandezze numeriche, memorizzazione tabelline, memorizzazione fatti aritmetici (calcoli semplici)

PDP o PEP Piano Didattico Personalizzato o Percorso Educativo Personalizzato – documento preparato dalla scuola, previo incontro con genitori e specialisti, per definire le modalità di insegnamento che permettano al bambino con DSA di imparare. Vi si indicano gli strumenti compensativi e dispensativi utili per quel bambino.

Strumenti Compensativi strumenti che permettono ai bambini con DSA di compensare il disturbo (es: la tavola pitagorica e la calcolatrice per un discalculico; la sintesi vocale per un dislessico; un programma di videoscrittura con correttore ortografico per un disortografico …)

Strumenti Dispensativi le esenzione e la riduzione del carico di lavoro (es. evitare lettura ad alta voce, ridurre i compiti)

UONPIA Unità Operativa di Neuropsichiatria per l’Infanzia e l’Adolescenza

Libri digitali: libri in formato elettronico, generalmente PDF, che possono essere caricati e visualizzati su PC e MAC consentendo, oltre alle normali funzioni di ricerca all’interno del testo, stampa, zoom, etc., di farli leggere ad alta voce con un sintetizzatore vocale e anche copiare il testo in altri programmi. Questo a condizione che non siano protetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...