Un anno dopo

04/06/2014

In auto al rientro dalla palestra.

Sofia: “Ti ricordi D?”

Io: “Chi il tuo maestro? Certo che me lo ricordo!”

Continua a leggere

Annunci

Il valore della vittoria.

Quanto vale una vittoria? E quanto costa?

Sofia ha vinto la sua prima gara di sci.

IMGP0545

Ha sorpreso tutti, anche sé stessa. È stato bello vedere la sua felicità, l’emozione e lo stupore: “ma ho frenato tantissimo, avevo sempre la mano a terra” ha detto allo zio che le chiedeva come fosse andata la gara e lui, sempre informatissimo su tutti gli sport: “Ted Ligety tocca in media 6 volte ad ogni discesa, quindi sei andata benissimo”.

Continua a leggere

Maestri di sci

Come spesso succede navigando in rete: si cerca qualcosa, si trova tutt’altro.
A volte ciò che si trova è più interessante dell’obiettivo iniziale.

Questo è proprio quello che mi è capitato oggi. Cercavo informazioni per il perfezionamento della tecnica nello sci alpino, ho trovato un manuale di metodologia e didattica applicata allo sci

Probabilmente nulla di nuovo per chi si occupa di insegnamento, ma io l’ho trovato molto interessante, non solo per lo sci.

Copio le parti che mi sono piaciute di più dopo una prima lettura, si commentano da sole:

Continua a leggere

Equilibrio

Dopo aver assistito alla conferenza sulla dislessia organizzata a Settembre dal corriere, ero intenzionata a scrivere un articolo (di cui ho già la bozza) sulla ricerca di equlibrio tra il concedere e il non concedere i vari strumenti compensativi e dispensativi agli studenti con DSA (e non solo a loro).

Ma ora c’è un altro equilibrio nella mia vita. Un equilibrio tra impegno lavorativo e famigliare, come si dice in alcune aziende “work-life-balance”.

Continua a leggere

Lavori qualificati.

La nostra lettura serale di questi giorni è una raccolta di racconti di Roald Dahl: “Un gioco da ragazzi e altre storie”, nel secondo racconto un personaggio dice:

”Scrivere libri è okay. È quello che io definisco un’attività qualificata. Anch’io svolgo un’attività qualificata. Disprezzo la gente che passa la vita a fare inutili lavori cretini per cui non serve alcuna abilità. Capisce cosa intendo?” Continua a leggere