Piccole scatole per grandi giochi (1 di 7)


In quest’ultima settimana sono stata fuori casa prima per lavoro e poi per una piccola vacanza in camper. L’avevamo promesso da tempo a Sofia e così abbiamo approfittato del ponte del 1° maggio per onorare la promessa 🙂

Quindi quale miglior occasione per parlare di alcuni giochi che occupano poco spazio, possono essere giocati da tutti e sono ideali da portare in vacanza?

Noi li abbiamo in versione tedesca, perché li compro spesso da siti tedeschi ..costano circa 10€ l’uno e non necessitano di traduzione (salvo per il regolamento che in alcuni giochi è solo in tedesco, ma le traduzioni si possono facilmente trovare in rete).

Eccoli qui, metto i nomi tedeschi perché ci divertono, con a fianco quelli italiani:

  • Hick Hack in Gackelwack – Hick Hack nel pollaio: carte – 2-6 giocatori – da 8 anni (direi da 6 anni)
  • Dobble (Spot it): carte – 2-8 giocatori – da 8 anni (direi da 6)
  • 6 Nimmt! – 6 prendi e perdi: carte – 2-10 giocatori – da 8 anni
  • Geistes blitz – Fantascatti: carte – 2-8 giocatori – da 8 anni (anche meno)
  • Heckmeck am Bratwurmeck – Il verme è tratto – dadi – 2-7 giocatori – da 8 anni
  • Käseklau! – Rubaformaggio: dadi – 2-4 giocatori – da 5 anni
  • Kaker Laken Salat – Insalata di scarafaggi: carte – 2-6 giocatori – da 6 anni

Da dove partiamo? Da Geistes Blitz che mi piace tanto 🙂

GEISTESBLITZ – nome italiano FANTASCATTI

Autore: Jacques Zeimet
Illustratore: Gabriela Silveira

Ed. Zoch Verlag – 2010

Dimensioni scatola: cm 13 x 13 x 4 – peso 240 gr.

Componenti in legno, gioco dalle regole semplici … o quasi. Divertente e … graffiante (mi saprete dire dopo averlo giocato)!

CONTENUTO:

Cinque pezzi in legno rappresentanti: un libro blu, una bottiglia verde, un topo grigio, una poltrona rossa e un fantasma bianco. Un mazzo di 60 carte, ogni carta rappresenta due dei cinque oggetti, ma non sempre dell’esatto colore (es. Fantasma bianco + Topo rosso oppure Poltrona bianca + Libro grigio). Regolamento in tedesco, inglese, francese, italiano.

PREPARAZIONE: Si dispongono i cinque pezzi in cerchio al centro del tavolo. Si mescolano le carte e si decide chi inizierà il turno (l’ultimo ad essere stato in cantina 🙂 ).

OBIETTIVO: Conquistare il maggior numero di carte.

SVOLGIMENTO: il giocatore di turno gira una carta dal mazzo in modo che sia visibile a tutti i giocatori contemporaneamente. I giocatori dovranno prendere la pedina corretta in base al disegno della carta. Ci sono due possibilità:

  1. la carta rappresenta uno dei cinque oggetti nell’esatto colore. = > in questo caso vince la carta chi per primo afferra l’oggetto rappresentato.(es. Fantasma Bianco + Topo rosso vince chi afferra il fantasma perché è rappresentato con il colore corretto).
  2. la carta non rappresenta esattamente nessuno degli oggetti => vince la carta chi per primo prende l’oggetto la cui immagine e il cui colore NON sono rappresentati nella carta.(es. Poltrona Grigia + Bottiglia Blu; anche qui vince chi afferra il fantasma, ma in questo caso è più difficile da individuare l’esatto oggetto, si va per esclusione: non è la poltrona perché è rossa, non la bottiglia perché è verde, non il libro perché è blu, non il topo perché è grigio, resta il fantasma bianco perché nella carta non è rappresentato né l’oggetto fantasma né il colore bianco – altro es. Bottiglia Blu + Topo Bianco, bisogna prendere la poltrona).

Chi afferra l’oggetto sbagliato cede una sua carta a chi vincerà la mano.

C’è anche una variante che complica le cose (non l’abbiamo mai giocata): Acchiappare o Esclamare: se la carta rappresenta un libro bisogna esclamare il nome dell’oggetto da prendere, altrimenti bisogna acchiapparlo. (es. carta con Libro verde + Fantasma bianco => bisogna esclamare “Spirito”, io preferisco “Fantasma” – se rappresenta un Fantasma grigio + Poltrona verde => bisogna acchiappare il libro)

E’ uscita anche la versione 2.0 – uguale gioco ma con pezzi diversi: fantasmina bianca, vasca da bagno grigia, rana verde, asciugamano rosso, spazzola blu.

E’ un gioco che, come tutti i giochi di velocità, agita un po’ gli animi, quindi va intervallato con giochi più tranquilli.

p.s. ho aggiunto delle foto scattate con il cellulare … ma QUI ne trovate a volontà!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...