Le mamme facciano le mamme …


e le maestre le maestre.

Questa frase l’ho sentita recentemente ad un convegno scuola e DSA organizzato dall’associazione il Laribinto.

Avrei tanto da dire in proposito, ma mi devo liberare dalla schiavitù del pensiero “scuola” …

Allora riprendo una cosa che facevo quasi ogni sera con Sofia prima della lettura serale: i giochi di società. Da un paio d’anni sono spariti dalla routine quotidiana, ma è vero devo tornare a fare la mamma, anche se non ci sono le condizioni. Quindi mi ritaglierò uno spazio settimanale e scriverò qui il nostro gioco della settimana. Ce la farò?

Inzio con le regole generali prese anni fa da un post di un insegnante in un sito americano dedicato all’argomento. Questo insegnante faceva lezioni di giochi di società 🙂

Sì lezioni, perchè il gioco di società richiede una preparazione di base, richiede disciplina, rispetto delle regole e dei giocatori. Inoltre è importante iniziare con giochi semplici e adatti in base a caratteristiche e passioni dei giocatori.

Ecco le regole:

  1. Il gioco è un gioco; l’idea è di divertirsi in buona compagnia
  2. Bisogna ascoltare chi spiega le regole
  3. Le varianti e le regole speciali vanno concordate prima dell’inizio del gioco
  4. Se si inizia un gioco con le regole sbagliate, lo si finisce così prima di iniziare ad applicare le regole corrette (salvo tutti concordino nell’iniziare subito ad applicare le regole corrette)
  5. Bisogna sempre trattare gli avversari con modi gentili
  6. Bisogna dire, in modo gentile, al giocatore seguente quando avete finito il vostro turno e tocca a lui
  7. Quando possibile, pensate alle vostre mosse mentre gli altri stanno giocando: un gioco veloce è sempre più piacevole
  8. Il tono della voce va mantenuto basso in modo di non disturbare gli altri giocatori
  9. Non è mai consentito imbrogliare. Se qualcuno imbroglia il gioco va interrotto immediatamente e si ricomincia daccapo con la promessa che non si imbroglierà più
  10. Terminare un gioco in anticipo non è sportivo
  11. Abbandonando il gioco si perde
  12. Non lanciare, colpire, rovinare i pezzi del gioco
  13. Non piegare le carte, ma mescolarle con cautela
  14. I pezzi del gioco si usano solo con il gioco stesso
  15. Avere cura del tabellone del gioco
  16. Non bere né mangiare vicino al gioco
  17. Assicurarsi che le mani siano pulite prima di iniziare a giocare
  18. Preparare e riordinare fanno parte del gioco, ognuno deve fare la sua parte
  19. Contare i pezzi prima di iniziare e quando si finisce per controllare che non manchi nulla
  20. Ringraziare sempre gli avversari per aver giocato con voi, congratularsi con il vincitore

Troppe? Forse sì, ma per la buona riuscita dei giochi da tavolo il rispetto delle regole è fondamentale, si tratta di un’attività strutturata in cui serve tranquillità per poter prendere le decisioni e giocare al meglio la propria partita.

Ogni settimana chiederò a Sofia di scegliere un gioco dall’armadio dei giochi, vediamo quale sarà il primo. Forse l’ultimo arrivato “Carcassonne” …

Buoni giochi a tutti!

Annunci

2 thoughts on “Le mamme facciano le mamme …

  1. Ciao Elena,
    ottimo post!
    come saprai noi siamo appassionati di giochi da tavolo. Siamo reduci da una domenica pomeriggio passata a giocare a “I coloni di Catan” e ce lo porteremo in collina nelle prossime vacanze di Pasqua, visto che è previsto brutto tempo.
    Posso linkare questo post nel mio blog?
    L’argomento è decisamente interessante.
    Per quanto riguarda l’affermazione “Le mamme facciano le mamme” è quello che mi sento dire da quando è iniziata l’avventura dislessia ( ma ripensandoci anche prima mi era stata fatta qualche frecciatina in questo senso).
    Hai avuto modo di leggere il mio post in cui mi sono sfogata sulla confusione che ho ultimamente rispetto a quanto devo fare o non devo fare con Matilde rispetto alla scuola? Ecco quel post spiega proprio come mi sento…
    P.S. Carcassone è uno dei miei giochi preferiti!

    • ho letto dei tuoi dubbi alcuni giorni dopo e ho letto anche molte risposte interessanti. Capisco i tuoi dubbi, ma ti direi di non sentirti in colpa, fai serenamente quello che piace a Matilde, divertitevi! Mia figlia questa mattina andando a scuola mi ha detto: “Mamma, vorrei che tu fossi l’insegnante di sostegno”, loro ne hanno una in classe per alcune ore, è per un suo compagno ma aiuta un po’ tutti quelli che ne hanno bisogno.

      Il mio commento su quella frase sarebbe stato un po’ … polemico, quindi mi sono autocensurarta 🙂 volevo dire la frase nel modo (a mio parere) corretto:
      “Gli insegnanti facciano gli insegnanti e le mamme, ringraziando, torneranno a fare le mamme”.
      Noi siamo al punto di considerare l’homeschooling … alla fine non faremo nulla, ci vuole tempo e coraggio.
      Credo che il desiderio di occuparsi dell’istruzione dei figli sia più che legittimo, ma con questa scuola c’è poco spazio e poco dialogo. In prima gli affidiamo fiduciosi i nostri cuccioli … e dobbiamo sottostare ai loro metodi, orari, programmi …

      Tornando ai giochi Catan è il prossimo della lista. A fine maggio andrò a Monaco per lavoro, spero di riuscire a fare spese … sai che i maggiori produttori sono tedeschi e lì i giochi costano meno.
      Con Sofia abbiamo poi deciso di iniziare da Spenna il pollo, in realtà le ho solo fatto notare che Carcassone lo conoscevamo poco e lei subito mi ha detto: “allora Spenna il pollo, quello l’abbiamo giocato tantissime volte”, mi sembra proprio il titolo giusto per iniziare: divertente, facile e alla portata di tutti (be’ magari non per il prezzo 😦 )

      ah, tu puoi linkare tutto quello che vuoi. Grazie 🙂

      e se ti va possiamo organizzare un pomeriggio di giochi, noi giochiamo sempre in due massimo tre, non conosciamo bambini cui piacciano i giochi di società e questo è un motivo per cui ho deciso di aprire lo spazio “il gioco della settimana”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...